Marchio Sancarlo

S.Carlo Elettromeccanica - Via S.Carlo 90-92          57126 Livorno (Italy) Tel. +39 - 0586 - 888158

Tutto o quasi su: caldaie, climatizzatori, depura- zione acque, riscaldamento, leggi, normative e molto altro ancora

BLOG: notizie - curiosità - consigli

 
Index

Data - 1 Giugno 2014

Dal 1° giugno entrano in vigore grandi cambiamenti per tutti gli utenti di caldaie, climatizzatori e sistemi di cogenerazione dell’energia; vediamo i più importanti:


Nuovo Libretto di impianto (PROROGATO AL 15 OTTOBRE 2014)

Il D.M. 10 febbraio 2014, in attuazione di quanto previsto dal D.P.R. 74/2013, contiene i nuovi modelli di libretto di impianto e di rapporto di controllo da utilizzare per tutti gli impianti termici, di climatizzazione e, produzione di acqua calda sanitaria, a far data dal 1° giugno 2014.

Il nuovo libretto di impianto é formato da un unico libretto, composto da più schede modulabili a seconda delle caratteristiche dell'impianto. Quattro tipologie di rapporto di efficienza energetica, studiate per mettere a fuoco e mappare le prestazioni non solo delle tradizionali caldaie, ma anche dei sistemi di condizionamento, di teleriscaldamento e di cogenerazione.


Rapporto di efficienza energetica (NON PROROGATO)

Sempre dal 1° giugno 2014, in occasione dei controlli periodici e di eventuale manutenzione, i tecnici dovranno compilare i nuovi modelli di rapporti di controllo, da trasmettere, quando richiesto, all'ente locale che tiene aggiornato il catasto.

Nel documento è indicato il risultato dei controlli, che devono essere conformi a quanto previsto dalle norme UNI o ai limiti indicati dal D.P.R. 74/2013. Nel caso in cui il rapporto risulterà negativo, l'impianto sarà da sostituire.

Incaricati dei controlli sono gli enti locali che riceveranno il report delle verifiche e che, da parte loro, organizzano campagne ispettive a campione.


Sanzioni (NON PROROGATO)

Le sanzioni dipendono dal D.lgs 192/2005 o da eventuali disposizioni delle Regioni. Si va da 500 ai 3mila euro a carico del proprietario, conduttore, amministratore di condominio o terzo responsabile che non effettua la manutenzione della caldaia (Art. 7 e Art.15).


Obbligo trattamento acqua per gli impianti termici (NON PROROGATO)

Il rapporto di efficienza energetica evidenzia l’obbligo previsto dal D.P.R 59 del 2009 di trattare l’acqua per uso termico e sanitario, in tutti gli impianti termici realizzati dopo il 25 Giugno 2009 o, dopo tale data siano stati sostituiti i generatori. Il trattamento previsto varia  secondo la tipologia dell’impianto, della potenzialità dello stesso, della durezza dell’acqua e così via.

Normalmente per una caldaia murale unifamiliare installata dopo Giugno 2009, sarà necessario far installare:

1° un filtro sull’ingresso dell’acqua fredda avente una rete non inferiore a 50 micron.

2° un dosatore di polifosfato, sempre all’ingresso dell’acqua fredda.

3° un filtro defangatore sulla tubazione di ritorno del riscaldamento.

4° Inserire un liquido protettore idoneo per impianti termici, nelle tubazioni del riscaldamento.


di Fabrizio Fanfano

Impianti di riscaldamento:

dal 1° Giugno 2014

Nuovi obblighi e Nuove Sanzioni

  S.Carlo Elettromeccanica    

Via S.Carlo 90-92     57126 Livorno (Italy)    Tel. +39 - 0586 - 888158

      P.iva 00972400493   CCIAA 87083 Livorno - C.F. FNFFRZ55H16C309C

 
Vendita - assistenza - caldaie - depuratori d'acqua - climatizzatori - S.Carlo Elettromeccanica Livorno